Approfondimenti

Cosa fare in caso di decesso
Chiamateci al numero 02 66 222 895, siamo attivi 24 ore su 24,
7 giorni su 7, in tutto il territorio di Milano e provincia e in Lombardia.

In attesa dell’arrivo del nostro personale con la modulistica necessaria, contattate il medico di famiglia, affinché possa raggiungervi per compilare la documentazione che attesti l’avvenuto decesso. Se il vostro medico fosse irreperibile, e se lo desiderate, potremo indicarvi un medico di fiducia.

Tenete a portata di mano:

  • Documento d’identità e codice fiscale del vostro caro.
  • Documento d’identità e codice fiscale di un parente oppure di un convivente oppure di un conoscente.

Vi consigliamo, se possibile, di avere al vostro fianco una persona amica che vi possa aiutare nell’affrontare gli aspetti pratici ed emotivi di questo delicato momento.

Quanto costa un funerale
Il costo di un funerale è legato ad alcune variabili ben identificabili.

Tra i costi coinvolti nell’organizzazione di un funerale figurano quelli legati alla tipologia del cofano funebre scelto e ai relativi accessori; un cofano di essenza pregiata ha infatti un prezzo molto differente da uno di essenza meno nobile. Forte incidenza sul costo hanno anche i servizi base offerti dall’impresa funebre, quali ad esempio prelievo e trasporto alle camere mortuarie, servizi di assistenza, cura e sorveglianza, organizzazione della cerimonia funebre, tipologia di sepoltura scelta (inumazione, tumulazione o cremazione). Ad esempio, la tumulazione ha in genere dei prezzi superiori all’inumazione e alla cremazione.

Per conoscere il costo del funerale occorre altresì considerare le spese legate alla fornitura di altri servizi che spesso fanno parte dei riti e della consuetudine dei servizi funebri, quali composizioni floreali, allestimento camera ardente, servizi di tanatoestetica, vestizione, necrologi, memorie e manifesti.

Nel caso della cremazione, invece, altri elementi che possono incidere sul prezzo finale sono il luogo in cui avviene la cremazione, il tipo di conservazione scelto (affido, dispersione, alloggio in loculo cimiteriale) ed infine il tipo di cassetta ceneri.

È importante sottolineare che generalmente nei preventivi proposti sono sempre escluse le spese comunali quali: concessione del luogo di sepoltura (celletta, campo, loculo), carte bollate, documenti ufficiali. Questo genere di spese sono molto variabili e dipendono dal comune di riferimento, dal cimitero in cui avviene la sepoltura e dalla posizione stessa in cui si decide di deporre il corpo del proprio caro. Ad esempio, a Milano, molto differenti sono i prezzi di concessione di un colombaro al cimitero Monumentale rispetto a quelli praticati al cimitero Maggiore o al cimitero di Lambrate. All’interno di uno stesso cimitero possono poi esserci prezzi anche molto differenti in funzione della posizione di sepoltura; ad esempio l’acquisto di un colombaro in una fila ad altezza ridotta ha un prezzo più alto di uno posto in luogo raggiungibile solo tramite l’utilizzo di una scala.

Nebulonghi, seguendo il principio di trasparenza, fattura alle famiglie questo genere di spese “al costo” (vale a dire al prezzo pagato al comune stesso e senza nessun ricarico). Mostreremo quindi alla famiglia la ricevuta a noi rilasciata dal comune e la famiglia potrà verificare in qualsiasi momento la veridicità del prezzo.

Un’azienda funebre, a nostro avviso, è tenuta a specificare con chiarezza quanto costa il funerale e l’ammontare delle spese accessorie che essa ha dovuto sostenere per conto del cliente, allegando i relativi documenti giustificativi. Rientrano in quest’ultima categoria tutte le spese sopracitate quali diritti comunali, diritti cimiteriali (acquisto loculi, pagamento fossa, apertura tomba o loculo, ecc.), eventuali costi di cremazione.

L’azienda funebre dovrebbe inoltre fornire al cliente un preventivo scritto e dettagliato, comprensivo di tutte le spese coinvolte nell’organizzazione del rito funebre, specificando i servizi inclusi nel prezzo e quelli esclusi. Diffidate da preventivi poco chiari o addirittura scritti senza specificare i servizi e prodotti compresi nel prezzo e quelli esclusi.

Al termine delle prestazioni, l’azienda funebre deve emettere regolare ricevuta fiscale o fattura per l’importo del servizio prestato. Costi e spese relativi ad un servizio funebre sono esenti da IVA e deducibili sulla dichiarazione dei redditi fino ad un massimale stabilito per legge.

È sempre buona norma diffidare dall’operato di agenzie e imprese funebri che pubblicizzano servizi funebri a prezzi eccessivamente contenuti e soprattutto che non offrono la dovuta trasparenza nei confronti dei propri clienti; la non trasparenza e il prezzo eccessivamente contenuto potrebbero infatti nascondere servizi scadenti o successivi costi inaspettati.

Nebulonghi opera seguendo i principi di trasparenza ed onestà, di rispetto della diversità e di continuo miglioramento di sé; riteniamo infatti che questi tre principi siano i pilastri su cui costruire un rapporto di fiducia con le famiglie. I nostri servizi funebri a Milano e provincia sono quindi trasparenti e semplici nella proposizione ed efficaci nell’esecuzione. Il nostro personale è inoltre pronto ad ascoltare le esigenze dei propri clienti e disponibile a cambiare continuamente per migliorare e adeguare il servizio proposto ai bisogni della vostra famiglia.

Camera ardente e arredi funebri
La camera ardente è la stanza dove viene esposta la salma prima del funerale e della successiva sepoltura o cremazione. Il suo nome è legato all’antica usanza di disporre fiaccole accese nel locale dove avveniva l’esposizione delle spoglie mortali prima del funerale. La camera ardente può essere situata all’interno di un domicilio privato, presso una struttura pubblica o privata di ricovero o in un luogo appositamente adibito allo scopo come una casa funeraria.

La camera ardente assolve ad un ruolo molto importante: essa infatti rappresenta il luogo dedicato alla preghiera e al raccoglimento da parte delle persone in lutto, che hanno la possibilità di porgere il proprio saluto alla persona scomparsa prima del rito funebre. È fondamentale che la preparazione della stanza sia curata in ogni dettaglio, così da rendere possibile la creazione di un ambiente accogliente e discreto e che permetta a familiari, parenti e amici di rendere omaggio al proprio caro e di elaborare la perdita.

Per l’allestimento della camera ardente si ricorre all’uso di specifico arredo funebre. Tra gli elementi che tipicamente compongono gli arredi funebri figurano:

  • Paraventi di tessuto, il cui ruolo è quello di coprire le pareti del locale e celarne gli arredamenti originari, per creare un’atmosfera raccolta e adeguata allo scopo
  • Un catafalco o cavalletti ove riporre la bara
  • Allestimenti floreali e addobbi funebri
  • Altri articoli funebri, quali ad esempio croci, tappeti, candelabri, vasi, leggii ed eventuali sfondi religiosi

Nei delicati momenti che seguono la perdita di una persona cara può essere difficile per i familiari del defunto gestire con attenzione le incombenze pratiche legate al lutto, tra cui figurano le varie fasi coinvolte nella preparazione della camera ardente. Anche per questo motivo, il compito di allestire la camera ardente è solitamente demandato all’impresa di onoranze funebri, che se ne occupa pertanto insieme alle altre procedure tecniche, pratiche e amministrative che l’organizzazione della cerimonia funebre comporta.

Nebulonghi offre la propria esperienza nell’allestimento della camera ardente, presso abitazioni private, ospedali o strutture sanitarie private o pubbliche, a Milano e provincia, ricorrendo ad arredi funebri che siano in linea con il tipo di funerale scelto e la volontà dei familiari o del defunto. Anche nell’allestimento della camera ardente sarà quindi nostro compito rispettare la tradizione, le credenze e i gusti delle famiglie garantendo la realizzazione di un’atmosfera di raccoglimento per omaggiare la memoria del proprio caro.

Lastre, lapidi e arte funeraria
Vige presso popoli di varie culture, fin dai tempi più antichi, la tradizione di ricorrere all’uso di lapidi e monumenti funebri per creare un luogo fisico ove commemorare e onorare la memoria di una persona cara scomparsa.

L’arte funeraria comprende i lavori di tipo artistico finalizzati alla realizzazione di monumenti funebri ed elementi ornamentali, vere e proprie opere d’arte eleganti e raffinate, che assolvono al ruolo di ricordare il caro estinto e porsi a corredo di una dignitosa sepoltura.

Tra i monumenti funebri e le opere commemorative per rendere omaggio al defunto rientrano manufatti e arredi cimiteriali creati su commissione da marmisti ed artigiani professionisti, dotati dell’abilità e della sensibilità artistica necessaria per realizzare statue raffinate e ricche di particolari. Il tema delle sculture spazia molto e dipende in ultima istanza dalle richieste dei familiari, parenti o amici del caro estinto che commissionano la realizzazione dell’opera commemorativa. Tra i soggetti più comuni figurano simboli religiosi, quali croci in granito o in marmo, statue che raffigurano santi o personaggi religiosi, cippi funerari e targhe commemorative, lastre tombali e lapidi incise, fino a veri e propri monumenti funebri a complemento di tombe di famiglia, cappelle votive e loculi.

Monumenti, lastre funebri e lapidi cimiteriali possono essere personalizzati sulla base delle ultime disposizioni del defunto o le volontà di familiari e parenti e variamente decorate con fotoceramica del defunto, incisioni in bronzo o porcellana, altri oggetti di arte funeraria e accessori per tombe quali portafiori e paralumi.

Nebulonghi, grazie alla sua esperienza di oltre 45 anni nel settore funerario offre servizi di progettazione, realizzazione e posa di lastre, lapidi e arte funeraria a Milano, in provincia di Milano e in Lombardia. . Realizziamo inoltre opere d’arte commemorativa dalle più semplici, come lastre per colombari o loculi, alle più complesse come cappelle di famiglia o sculture artistiche

Trasporti funebri: carro funebre e autorizzazioni
Trasporto funebre è il termine con cui si indica generalmente il trasferimento del defunto dal luogo del decesso a quello di sepoltura. Una definizione più rigorosa e completa è quella prevista dal regolamento comunale di Polizia Mortuaria del Comune di Milano, secondo cui “costituisce trasporto funebre il trasferimento di cadavere, di resti mortali, di resti ossei/ceneri, dal luogo del decesso e/o di sepoltura all’obitorio, ai locali del servizio mortuario sanitario, alla camera mortuaria anche di altro comune, ai servizi per il commiato, al cimitero, al crematorio, comprese le soste in chiesa per la funzione religiosa”.
I servizi di trasporto funebre sono compresi nell’insieme delle attività esercitate dall’agenzia o dall’impresa funebre che, in possesso dei prescritti requisiti di legge per svolgere tale incarico, si fanno altresì carico di ottenere le necessarie autorizzazioni da parte del comune di riferimento. Possono occuparsi del trasporto e del trasferimento della salma solo incaricati di pubblico servizio, assoggettati alla normativa di cui all’articolo 358 del codice penale come modificato dalla legge 26 aprile 1990, n.86.

Secondo le disposizioni della normativa vigente, il trasporto funebre può essere attuato esclusivamente con automezzi idonei, quali apposito carro funebre o auto funebre. La disposizione di addobbi floreali all’esterno del carro funebre è permessa solo in presenza di adeguati sostegni.

Nel rispetto delle ultime volontà della persona scomparsa e secondo la decisione dei familiari, la salma può essere trasportata per il suo seppellimento anche presso un altro comune italiano, al di fuori del Comune di Milano. In questo caso si rende necessaria la richiesta di apposita autorizzazione al Comune di Milano, dopo aver reso la denuncia di morte, attività che potrà essere delegata all’impresa o agenzia funebre. Se il servizio di trasporto funebre ha il fine di trasferire la salma al luogo di cremazione occorre presentare domanda al Comune per l’autorizzazione alla cremazione stessa, oltre a quella relativa al trasporto.
Se vi è la necessità di trasportare la persona defunta all’estero, è necessario richiedere il rilascio dell’accertamento di morte e apposito passaporto mortuario o autorizzazione al trasporto salma. Se il trasporto funebre interessa uno Stato non aderente alle convenzioni internazionali, è altresì opportuno dotarsi del nulla osta all’ingresso della salma rilasciato dal Consolato o Ambasciata dello Stato di riferimento.

Per maggiori informazioni sulle modalità operative dei trasporti funebri si invita a consultare il Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria del Comune di Milano.

Nebulonghi è in grado di svolgere tutte le attività connesse con il trasporto funebre, in Italia o all’estero; Nebulonghi ha inoltre una lunga esperienza nel recupero delle necessarie autorizzazioni nel rispetto delle normative vigenti. I servizi di trasporto funebre e di raccolta delle necessarie autorizzazioni presso gli uffici pubblici saranno quindi svolti integralmente dal nostro personale liberando la vostra famiglia da tutte queste incombenze pratiche. L’impresa funebre Nebulonghi dispone inoltre di mezzi propri, tra cui auto e carri funebri attrezzati e idonei a trasporti funebri a Milano e nei comuni in provincia di Milano e in Lombardia, per ogni tipo di cerimonia funebre.

Cremazione, dispersione e affido delle ceneri
La cremazione è una pratica di ritualità funebre alternativa alla tumulazione e all’inumazione. Essa consiste nel ridurre in cenere le spoglie mortali del defunto con successiva raccolta delle ceneri in apposite urne cinerarie, che possono essere conservate in un cimitero o presso l’abitazione dei familiari del caro estinto.

In uso da millenni presso popoli di culture e religioni anche molto differenti tra loro, la pratica della cremazione è rimasta pressoché inalterata negli anni. Nella tradizione dei Greci e dei Romani, il rito della cremazione era considerato un atto di purificazione e liberazione dello spirito.

Si riporta di seguito una breve descrizione di come avviene la cremazione. Il rito funebre della cremazione prevede che il feretro sia sottoposto ad incenerimento tramite l’uso di un forno crematorio, disponibile presso idonee strutture situate all’interno di alcuni cimiteri. Nella città di Milano esiste un Polo Crematorio, situato presso il Cimitero di Lambrate (in Piazza Caduti e Dispersi in Russia). La struttura provvede alla cremazione dei feretri, alla raccolta delle ceneri (durante la quale non è prevista la presenza dei familiari del defunto) ed alla consegna delle stesse. Presso il Cimitero di Lambrate si trova anche una sala multiconfessionale, destinata allo svolgimento di riti di religione diversa dalla cattolica o di riti laici.

Le ceneri ottenute dal processo di cremazione sono poste all’interno di un’urna che viene sigillata e successivamente consegnata ai parenti del defunto o ad una persona da loro incaricata per il ritiro.

Oggi il rito della cremazione rappresenta una scelta da parte milioni di persone in tutto il mondo. In Italia il ricorso alla cremazione si attesta intorno all’ 8-10% dei casi ed è in crescita in tutto il Paese. In alcune città, come ad esempio Milano, questo rito viene scelto per un numero di persone abbondantemente superiore al 50% dei defunti. Si pensi che, nel 1876, il Tempio Crematorio all’interno del Cimitero Monumentale (oggi non più in uso) venne inaugurato con una cerimonia solenne, riportata con grande risalto dai giornali dell’epoca.

Di fatto Milano fu la prima in Italia e tra le prime in Europa ad adottare la pratica crematoria, diventando quindi un modello, presto imitato da altre città ed altri paesi.

L’aumento delle richieste di cremazione, in alternativa ad altre forme di sepoltura, può essere ricondotto ad alcune caratteristiche peculiari della stessa: la cremazione è considerata una pratica “igienica” e presenta il vantaggio di portare ad una riduzione dell’occupazione di spazi cimiteriali. Ad incidere sulla scelta della pratica cremazionista figura anche l’opinione attuale della Chiesa Cattolica al riguardo che, pur consigliando la «pia consuetudine di seppellire i corpi dei defunti», di fatto «non proibisce la cremazione a meno che questa non sia stata scelta per ragioni contrarie alla dottrina cristiana» (can. 1176). La cremazione è quindi ammessa dalla Chiesa Cattolica, purché la scelta di tale pratica non sia dettata dalla volontà di negare il dogma cristiano della resurrezione dei corpi.

In base alle leggi attualmente in vigore, la cremazione in Italia può essere richiesta mediante espressione delle proprie volontà in un atto testamentario o dichiarando volontariamente in vita tale decisione al parente o ai parenti più stretti. I costi della cremazione possono variare sulla base di fattori come il luogo di residenza e decesso e l’eventuale trasporto. La cremazione in Italia può essere fatta presso un tempio crematorio pubblico locale oppure privato.

Nebulonghi può aiutarvi nel far rispettare le volontà del vostro caro. Vi guideremo nello svolgimento di tutte le pratiche amministrative richieste per legge, organizzeremo la cerimonia funebre e il successivo trasporto presso il tempio crematorio dove la salma verrà cremata. Sarà nostra premura anche recuperare, su vostra autorizzazione, le ceneri che potranno successivamente essere tumulate presso un cimitero oppure, su richiesta, potranno essere affidate alla famiglia.

Attualmente in Italia è anche possibile  disperdere le ceneri, opzione scelta nei casi in cui, ad esempio, non ci si riconosce nelle usanze funebri tradizionali. Dal momento che le ceneri non costituiscono un pericolo sanitario, queste possono essere conservate anche fuori dalle aree cimiteriali, ad esempio in un’abitazione, dove sia possibile coltivare la memoria in modo privato, oppure si può optare per la dispersione delle ceneri in natura.

Rilasciata l’autorizzazione alla cremazione, l’Amministrazione comunale può autorizzare il coniuge del defunto o l’avente diritto a custodire l’urna cineraria presso la propria abitazione, secondo la normativa vigente . Possono chiedere l’affidamento delle ceneri la persona indicata dal defunto, il coniuge o un parente entro il 6° grado. Per ottenerlo, nel caso di Milano ad esempio, occorre presentare specifiche richieste all’ Ufficio Funerali, Sepolture, Cremazioni. Al medesimo Ufficio va presentata opportuna documentazione anche per procedere alla dispersione delle ceneri.

Dopo la cremazione della salma, è infatti possibile anche disperdere le ceneri, sulla base di espressa volontà documentata del defunto. La dispersione può avvenire in aree appositamente destinate all’interno di un Cimitero autorizzato oppure in natura oppure in aree private all’aperto, purché con il consenso del proprietario. L’incaricato della dispersione può essere stato individuato dal defunto stesso oppure può trattarsi del coniuge, di un altro familiare, di un funzionario pubblico, dell’eventuale esecutore testamentario o del rappresentante legale dell’Associazione di Cremazione, alla quale  il defunto era eventualmente iscritto.

Avvisi di lutto, annunci e manifesti funebri
I manifesti funebri e gli avvisi di lutto svolgono una funzione molto importante nei giorni immediatamente successivi al decesso; il loro scopo è infatti quello di rendere nota la scomparsa della persona cara alla comunità di appartenenza, in modo da permettere a concittadini e compaesani di partecipare al cordoglio della famiglia nel corso della celebrazione funebre.

Nel manifesto funebre, oltre ad essere indicati il nome e l’età della persona venuta a mancare, sono riportate informazioni dettagliate sulla data e sul luogo in cui si terrà il rito funebre. Manifesti e annunci di lutto possono essere affissi in spazi specifici e secondo modalità ben determinate, che possono variare a seconda del comune di riferimento. Agenzie e imprese di onoranze funebri qualificate supportano il cliente ad orientarsi nel complesso iter burocratico e amministrativo che la stampa degli avvisi di lutto e la relativa affissione comportano.

L’amministrazione comunale della città di Milano ha attualmente vietato l’affissione di manifesti funebri sul suolo cittadino. Nei paesi della provincia di Milano è invece possibile affiggere avvisi di lutto nei luoghi stabiliti dalle singole amministrazioni comunali.

L’impresa funebre Nebulonghi è in grado di offrire il proprio supporto al cliente per la realizzazione di avvisi e manifesti funebri, interamente personalizzati nella grafica e nella composizione, secondo la sensibilità della famiglia del caro estinto. Il nostro personale è a vostra disposizione per fornirvi indicazioni sulle informazioni da inserire nei manifesti mortuari e consigli sulla veste grafica più idonea.

Nebulonghi vi aiuterà in tutto il processo, dal recupero delle necessarie autorizzazioni per la pubblicazione degli avvisi di lutto presso le bacheche del comune fino all’affissione di manifesti funebri nei comuni in cui la pratica è consentita. Oltre a ciò, Nebulonghi mette a disposizione la sua esperienza per supportare la famiglia nella pubblicazione di necrologi e annunci funebri presso i principali quotidiani nazionali e locali.

Scrivere una lettera di condoglianze
Scrivere una lettera di condoglianze è una consuetudine diffusa in caso di decesso di una persona vicina, si tratti di un familiare, un amico o un collega di lavoro.

Lettere e messaggi di condoglianze hanno un fine ben preciso, che è quello di trasmettere un messaggio di conforto ai familiari della persona scomparsa, esprimendo vicinanza, solidarietà e partecipazione alla perdita con l’abbraccio di una parola scritta con il cuore.

La lettera di condoglianze deve essere preferibilmente breve, in ogni caso sincera e adatta alla circostanza. Esprimere con sincerità i propri sentimenti può portare conforto ai familiari della persona scomparsa.

Offrire disponibilità per un aiuto pratico in caso di bisogno è in genere un gesto molto apprezzato in un momento di dolore e confusione.

Laddove si decida di ricorrere a biglietti di condoglianze prestampati, è in ogni caso buona norma aggiungere una frase o un pensiero personale scritto a mano.

Ringraziamenti funebri
I ringraziamenti funebri sono messaggi che i familiari del caro estinto inviano a parenti ed amici intimi che hanno dimostrato partecipazione al dolore nei delicati momenti del lutto. I ringraziamenti possono essere dati di persona oppure inviati a mezzo telegramma, biglietto o fiori.

Nel redigere il biglietto di ringraziamento è buona norma ricordare al destinatario del messaggio quanto questi sia stato importante nella vita del defunto ed esprimere con semplicità il proprio ringraziamento per il supporto ricevuto in un momento difficile.

Una volta scritti, i biglietti di ringraziamento per le condoglianze ricevute dovranno essere imbustati e inviati ai rispettivi destinatari. Redigere una lista completa con nomi e indirizzi dei destinatari dei ringraziamenti funebri prima di procedere all’invio può essere di aiuto per gestire i messaggi in maniera organizzata ed evitare così possibili errori o dimenticanze.

L’invio dei biglietti con le frasi di ringraziamento per le condoglianze ricevute dovrebbe essere effettuato entro due settimane dal funerale per ringraziare quanto prima tutti coloro che hanno espresso la loro partecipazione al lutto.

Outlet: Funerale e Onoranze Funebri
La parola Outlet non indica soltanto un luogo in cui trovare prodotti a “prezzi contenuti” ma soprattutto un’esperienza che sia in grado di rispondere alle esigenze delle famiglie contemporanee che richiedono servizi e prodotti di qualità a un giusto prezzo. Nebulonghi ispirandosi a questo concetto di Outlet, nel contesto del funerale e delle onoranze funebri in cui opera, propone i propri servizi per realizzare cerimonie che aiutino le famiglie a onorare la memoria dei propri cari e a trovare tranquillità mantenendo prezzi competitivi e trasparenti.

Outlet in Nebulonghi significa aiutarvi a condividere fra amici e parenti i migliori ricordi della persona scomparsa, realizzare funerali e cerimonie funebri adeguate alle sensibilità, le credenze e le tradizioni delle persone proponendo soluzioni chiare nei prezzi e contenuti.
Condividere: siamo stati la prima azienda ad aver realizzato una sezione “album dei ricordi” sul nostro sito che permette ad amici e parenti di condividere foto, parole, pensieri legati a fatti della vita del vostro caro.

Diversità: realizziamo cerimonie di qualsiasi confessione religiosa e civili, inoltre abbiamo realizzato il nostro sito in diverse lingue proprio per valorizzare la comunicazione con i cittadini stranieri residenti a Milano, nei comuni in provincia di Milano e in Lombardia.

×